• info@riccardodirazza.com
  • (+39) 351 903 62 26

La triste storia del Marketing all’Italiana

In Italia, circa il 99% delle Aziende può essere definita “prodotto-centrica”.

 

Gli imprenditori, infatti, ad oggi sono convinti che l’unica cosa che conta è il prodotto. Purtroppo non è così.

 

Per di più, il tessuto imprenditoriale Italiano non è densamente popolato da veri e propri imprenditori. L’imprenditore Italiano medio è semplicemente un tecnico.

Ciò significa che non è niente di più che un dipendente che ha deciso di licenziarsi per intraprendere la propria strada.

 

Fin qui non c’è nulla di male, anzi, ben vengano gli spiriti coraggiosi.

Il vero problema è che mentre dal punto di vista tecnico sono preparatissimi, dal punto di vista Marketing sono a zero.

Ed una volta terminati i clienti iniziali, quelli che nella maggior parte dei casi si sono inculati dall’Azienda per cui lavoravano prima, si ritrovano di fronte il nulla.

 

Tra il produrre ed il vendere, infatti, manca proprio quello che è il processo di Marketing.

Per Marketing non si possono più identificare le pubblicità in tv, per radio o sulle riviste.

Non sei la Coca-Cola e non hai nemmeno lo 0,01% della loro forza economica.

 

Le Aziende Italiane, nel 99% dei casi:

  • fatturano molto (ma molto e molto e molto) meno di un milione di euro.
  • Sono composte da massimo 5 persone (per lo più familiari o amici).

 

I grandi marchi Italiani, infatti, sono Brand nate mediamente 100 anni fa. Anni in cui se eri il primo ad avviare una nuova attività, avevi il 90% del lavoro di Marketing già bello e fatto.

Sono Aziende che sono state create quando c’era il vuoto.

 

Ma nonostante il Marketing, nel senso tradizionale del termine, sia nato a metà del 1800 (In Italia abbiamo iniziato a parlare di marketing nella 2a metà del 900) i principi generali sono tutt’ora validi.

 

Il Marketing, che non è nient’altro di strategie, iniziative e materiali fisici e non, è semplicemente l’anello di congiunzione tra produzione e vendita.

 

Proprio perchè i principi sono sempre gli stessi, non esistono settori differenti.

 

Il marketing di un bar o il marketing di un hotel a 5 stelle verte sugli stessi identici principi. La struttura è sempre la stessa.

Questo non significa che si deve copiare ciò che fanno gli altri.

Nonostante le strutture o i principi siano sempre gli stessi, copiare senza capire il perchè non è una strategia vincente.

Devi sapere qual’è il tuo messaggio da lanciare, il tuo target, i tuoi punti di forza e di debolezza.

 

Queste sono cose che nessuno ti può dire se non tu. Queste sono cose che non puoi copiare in giro, altrimenti sarai uguale a tutti gli altri. E se ti sta bene, dopo non lamentarti se i tuoi clienti scelgono la concorrenza.

 

Ed il motivo della loro scelta è sempre il solito: trovano altrove ciò che vendi tu (e mille altri) ma ad un prezzo più basso. 

 

Se non inizi a differenziarti, se non inizi a lavorare sul tuo posizionamento, se nella tua Azienda manca una strategia di Marketing a risposta diretta, beh allora le cose non potranno che peggiorare.

 

Se invece sei deciso a porre fine a questa situazione straziante della tua azienda e non sai da dove iniziare allora non ti resta che >> CLICCARE SUBITO QUI E SCOPRIRE COME FARE <<

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Sai che in Italia chiudono, in media,  circa 390 Aziende al giorno? Inoltre, il 95% delle Imprese italiane non superano i primi 3 anni di attività.

Se vuoi scoprire ed imparare cosa fare per evitare questa tragica fine, iscriviti subito alla mia newsletter. Riceverai solo consigli utili e strategie concrete e testate.

Iscriviti ora.

Riccardo Di Razza è un marchio proprietà di Publiservice.
V.le J. F. Kennedy n° 3 – 80125, Napoli.
info@riccardodirazza.com
(+39) 351 90 36 226